«Il vostro tempo è limitato, quindi per favore non sprecatelo vivendo la vita di qualcun altro. Non lasciatevi intrappolare dai dogmi, non vivete se­guendo le tracce dei pensieri altrui. Non lasciate che il rumore delle opinioni degli altri sovrasti la vostra voce interiore. E soprattutto: abbiate il co­raggio di seguire il vostro cuore e la vostra intuizio­ne. Loro in qualche modo sanno che cosa volete diventare veramente. Tutto il resto è secondario».

Steve Jobs

TECNOLOGIEINFORMATICHE.TK ...

per un utilizzo consapevole degli strumenti informatici...

TECNOLOGIEINFORMATICHE.TK nasce come punto di riferimento e di condivisione di migliaia di appassionati, lavoratori, studenti, occupati e inoccupati che in quest'ultimo decennio hanno sviluppato e continuano a sviluppare competenze nell'ambito della formazione sulle Tecnologie Informatiche.

Il materiale selezionato è il risultato di costanti selezioni di siti creati ad hoc da esperti nel settore, nonchè da psicologi attenti ai rischi che un uso distorto delle tecnologie informatiche possano causare, quali addiction, ovvero dipendenze delle quali bisogna, con consapevolezza, istruire soprattutto i più giovani. Si ringrazia, pertanto la collaborazione e la disponibilità poste con attenzione dal prof. Zimbardo, docente emerito della Stanford University che da oltre quarant'anni studia i rischi e le "prigioni della mente" alle quali metaforicamente rischiamo di adeguarci.

 ESCAPE='HTML'

Presentazione del libro:

MAN DISCONNECTED (in Italia: Maschi in difficoltà)

Immergersi nel grande mare della tecnologia ostacola nei giovani lo sviluppo di una serie di competenze sociali fondamentali per una crescita sana. 
Come risultato, rispetto alle generazioni precedenti, i giovani di oggi sono più impacciati nei rapporti sociali, hanno difficoltà a flirtare, non sono in grado di affrontare le paure e i rischi del rifiuto, non hanno modo di provare il batticuore tipico di quando si chiede un appuntamento. Preferiscono "andare sul sicuro", inciampando però nel reale e incrementando il gruppo sempre più numeroso di timidi sociali. Non solo: ciò che si teme adesso, dato lo sviluppo di tecnologie in grado di realizzare oggetti tridimensionali virtuali creati appositamente per soddisfare i desideri sessuali primari, è che la pornografia diventi sempre più interattiva e coinvolgente al punto da far sembrare le relazioni sentimentali reali sempre meno attraenti. Molte questioni si presentano all'orizzonte.

Di fronte all'incalzare della tecnologia e dei fatturati a nove zeri del mondo digitale, dei videogame, del sesso virtuale, cosa può fare l'uomo comune? Come possono le istituzioni aiutare i giovani a non cadere preda di certe trappole destinate a bloccare e ad ostacolare il normale sviluppo emotivo, personale e sociale dell'individuo?
Pieno di racconti e aneddoti, ma anche di suggerimenti concreti, Maschi in difficoltà è un libro per il nostro tempo. Un libro che informa, sfida e, in ultima analisi, ispira.
Per ulteriori informazioni clicca qui.

Visita il sito dedicato ai contenuti del libro.