1. Presentazione di Office 2016

Interfaccia di Microsoft Word 2007 e succ.

Microsoft Word è un Word Processor, ovvero un programma di trattamento testi. Rispetto alle precedenti versioni, dalla 2007 in poi si sono effettuate delle modifiche all'interno dell'interfaccia, soprattutto riguardo la barra multifunzione che, come qualcuno ricorderà, fino alla versione 2003 era costituita dai classici menu a tendina. Dalla versione 2007 in poi i comandi sono stati riorganizzati in SCHEDE costituite, a loro volta, da GRUPPI di STRUMENTI. Analizziamo nel dettaglio la nuova interfaccia.

 ESCAPE='HTML'

L’interfaccia di Word è composta da:

1. una barra di accesso rapido, in alto a sinistra, dove è possibile inserire strumenti di uso frequente come il salvataggio e la stampa;

2. una serie di Schede che raggruppano gli strumenti in base alla loro funzione;

3. l'Area di lavoro, dove effettivamente creiamo il nostro documento;

4. due piccole sezioni in basso: a sinistra si indica in quale pagina stiamo lavorando (es. pag. 2 di 20), quante parole abbiamo utilizzato e quale lingua stiamo utilizzando; a destra abbiamo la zona dedicata ai vari layout, ovvero le varie modalità di visualizzazione e relativo zoom.

Le Schede

La barra multifunzione è suddivisa in schede che raggruppano i vari strumenti in base alle loro funzioni, in particolare abbiamo:

File (o il Pulsante Office in Word 2007) che permette di aprire, chiudere, salvare, inviare e stampare il documento.

Home: che contiene le principali funzioni di formattazione;

Inserisci: permette di inserire oggetti come immagini, gif animate o tabelle.

Layout di pagina: permette di impostare varie visualizzazioni di pagina, in base alle nostre necessità.

Riferimenti: permette di aggiungere al testo sommari, note, citazioni e didascalie.

Lettere: molto utile per creare buste e inserire testi provenienti da elenchi esterni.

Revisione: include gli strumenti di correzione del testo.

Visualizza: contiene tutte le opzioni di visualizzazione.

Le schede sono suddivise in gruppi (Appunti, Carattere, Paragrafo, Stili e Modifica per Home) che rendono la ricerca di pulsanti e menu più semplice. A fianco di alcune di queste intestazioni di gruppo è presente un piccolo tasto che permette, con un click, di aprire una finestra di dialogo all’interno della quale troviamo altre opzioni oltre a quelle presenti nel gruppo in questione.

Alcune schede sono "dinamiche", ovvero ci seguono nel corso della formattazione del testo, comparendo soltanto quando selezioniamo un determinato elemento. Per esempio se inseriamo un’immagine e la selezioniamo appare la scheda Strumenti Immagine - Formato che consente di modificare le caratteristiche dell’oggetto in questione.
Fra la parte superiore della finestra e l’area di lavoro troviamo il RIGHELLO mediante il quale è possibile regolare comodamente i margini e i rientri o verificare le impostazioni dei margini.

In basso a destra troviamo lo zoom e le opzioni di visualizzazione del foglio che, ci permette di visualizzare meglio eventuali dettagli o di correggere eventuali errori, normalmente non visibili.

Microsoft Word 2016: la barra multifunzione

 ESCAPE='HTML'

Le modalità di visualizzazione sono cinque:
- Layout di stampa: permette la visualizzazione classica di Word, visualizzando il foglio come fosse un A4 cartaceo;
- Lettura a schermo intero: permette di leggere il documento visualizzandolo a tutto schermo;
- Layout web: simula le dimensioni di una pagina internet;
- Struttura: mostra la struttura del nostro lavoro permettendoci di creare documenti master e secondari;
- Bozza: non permette di vedere le immagini né le separazioni fra una pagina e l’altra.

Il menu File

All'interno del menu File sono presenti tutte le operazioni di gestione del file come la stampa e il salvataggio con diverse opzioni.

Le voci presenti nel menu file sono le seguenti:

Informazioni: contiene informazioni sulle proprietà del documento, eventuali revisioni effettuate più una serie di opzioni quali, ad esempio, la possibilità di proteggere il documento con eventuali password.

Nuovo: serve per creare un documento nuovo;

Apri: apre un file esistente;

Salva: salva le modifiche apportate ad un file esistente;

Salva con nome: salva il file scegliendo nome e cartella di destinazione sulla memoria del PC;

Stampa: per stampare il documento, scegliendo eventualmente il numero di pagine o le sezioni da stampare;

Condividi: per spedire il file attraverso la posta elettronica o per condividerlo tramite servizi online;

Esporta: per salvare il file in formati diversi;

Chiudi: per chiudere il file su cui stiamo lavorando mantenendo aperto il programma;

Account: contiene informazioni sul prodotto, personalizzazione del tema e possibilità di accedere a office con il proprio account;

Opzioni: contiene una serie di elementi per la personalizzazione più nel dettaglio del comportamento di Word.