Hardware e Software

PRESENTAZIONE DEL CORSO + IL SOFTWARE

Scarica la lezione Parte 1 (Introduzione al Software)

Scarica la lezione Parte 2 (Software Open e Free Software)

Revolution OS:

Linux , Open Source , Free Software Foundation

Revolution OS è un documentario statunitense del 2001, diretto da J.T.S. Moore. Nel film si ripercorrono venti anni di storia del progetto GNU, del kernel Linux, del software libero e dell'open source.

Il titolo ha ispirato un documentario e un libro realizzati dal giornalista Arturo Di Corinto dal titolo Revolution OS II.

Il film narra la storia del sistema operativo GNU/Linux, dalle sue origini al 2001, ponendo inoltre l'accento sulla differenza tra software libero e software open source e analizzando alcuni casi di programmi distribuiti sotto licenza libera (ad esempio licenza Apache e GNU General Public License). Nel documentario non mancano le accuse contro Microsoft e rivelazioni di protagonisti famosi.

Nel corso del documentario vengono intervistati noti hacker ed imprenditori, tra cui Richard Stallman, Linus Torvalds, Eric Steven Raymond, Bruce Perens, Michael Tiemann, Larry Augustin, Frank Hecker e Brian Behlendorf.

Revolution OS 2

Questo documentario (e libro annesso) sono idealmente il seguito di Revolution OS, pubblicato nel 2003. Il primo era stato realizzato negli Stati Uniti, il secondo film è stato girato in Italia sotto la direzione di Arturo Di Corinto.
I protagonisti del mondo del software libero e dell'open source ripercorrono le tappe della "rivoluzione" degli ultimi anni, raccontano le esperienze in Sudamerica e in Europa, le pressioni del mercato e le iniziative di valore sociale, il ruolo del software libero nella pubblica amministrazione e nell'istruzione.
Oltre al film è disponibile un libro con saggi che approfondiscono gli stessi temi, del curatore Arturo Di Corinto, di Raffaele Meo, Richard Stallman, Lawrence Lessig, Eric Kluytens.

Il video è distribuito sotto una licenza Creative Commons 2.0 Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo, quindi download e condivisione sono legali ed incoraggiate.

L'HARDWARE